Centro Diet riprendi possesso del tuo corpo

Lampo diete: ecco perché non funzionano

Lampo diete: perché non funzionano

Fra i regimi alimentari più diffusi che promettono risultati miracolosi vi sono le diete lampo. La dieta lampo consiste in una dieta rapida, che promette perdite di peso rapide e importanti in archi ristretti di tempo. Ce ne sono di tanti tipi, ma la loro caratteristica principale consiste nel permettere perdite di peso di 3, 5, e più kg nell’arco di pochi giorni e settimane.

Sono salutari?

Sono estremamente diffuse nel web soprattutto prima dell’estate o dopo le feste natalizie, quando in genere si mette su qualche kg. Ma sono davvero funzionali, oppure no? Si tratta di una dieta che può portare risultati duraturi nel tempo?

Purtroppo no, e non solo: la dieta lampo può essere dannosa per la salute e può portare al recupero dei kg persi in pochissimo tempo.I dottori sconsigliano sempre queste diete, considerate poco utili e stressanti per l’organismo, spesso anche squilibrate. Se si vuole perdere peso in modo definitivo e senza sacrifici e rischi per la salute, la soluzione è quella di rivolgersi ad un nutrizionista. Solamente un esperto della nutrizione potrà darvi dei consigli utili ed efficaci per poter perdere peso senza dover sacrificare la salute.

Purtroppo però la dieta lampo è ancora molto diffusa e ci sono tantissime persone che si illudono di poter perdere peso in questo modo. Ma in realtà, la delusione è dietro l’angolo.

Le diete lampo? Sono inutili

La dieta lampo, spiegano gli esperti, può effettivamente comportare un veloce dimagrimento. Alcune hanno un effetto perché sono una motivazione a mangiare meno. Le persone, spinte dal desiderio di dimagrire in poco tempo, sono motivate a seguire anche regimi alimentari eccessivamente restrittive.

Gli specialisti seri però sono tutti d’accordo sul fatto che la perdita di peso possa essere ottenuta modificando le abitudini alimentari senza fretta. Solamente un regime dimagrante equilibrato e impostato per durare nel tempo ed essere sostenibile consente di perdere peso stabilmente. Una dieta sana ed impostata dal dietologo o nutrizionista, ad esempio, in genere toglie 700-800 kcal dal fabbisogno effettivo (che va calcolato dallo specialista). In questo modo il risultato della perdita di peso è duraturo nel tempo, e senza eccessivi sbalzi nel breve periodo. Il corpo non si stressa, la dieta rispetta l’adattamento del corpo del singolo soggetto.

Invece la dieta lampo fa recuperare molto velocemente i kg persi. Si perdono facilmente 2-3 kg sulla bilancia, ma dopo di che è difficile cercare di perdere più peso con la dieta lampo. Anzi, non appena si comincia un regime alimentare naturale e normale, si comincia ad ingrassare di nuovo. Il nostro corpo quindi rifiuta il meccanismo della dieta lampo, e preferisce uno strumento che lo faccia calare senza traumi, nel lungo termine.

Un dimagrimento sano non è mai eccessiva privazione o deperimento organico, deve rispettare le caratteristiche dell’organismo e della salute. Il miglior dimagrimento si imposta sulla perdita di 3-5 kg ogni mese.

Perché la dieta lampo non funziona

La dieta lampo non funziona in quanto comporta squilibri nutrizionali e non considera i meccanismi del nostro corpo. Il principale carburante del corpo è il glucosio, che è usato come riserva dall’organismo. La dieta lampo spesso si basa su una drastica diminuzione del glucosio, e quindi il corpo è obbligato a ripiegare sulle riserve di glucosio. Le quali, però, si trovano nei muscoli e nel fegato.

L’utilizzo delle scorte di glucosio comporta una grossa perdita di liquidi, il che spiega perché ogni dieta lampo comporta un rapido dimagrimento nella prima fase. Quanto sono terminate le scorte di glicogeno, il corpo comincia ad utilizzare le proteine. Diminuisce quindi la massa magra, e ciò porta l’abbassamento del metabolismo basale, e di conseguenza stanchezza e diminuzione dell’energia. Il nostro fisico legge questa situazione come una situazione di pericolo, ecco perché va in ‘risparmio energetico’. Questo comporta una sua capacità di immagazzinare tutto quello che mangiamo in maniera ancora maggiore. Ed è il motivo per cui, una volta finita la dieta lampo, si comincia ad ingrassare come e più di prima. Ecco perché è facilissimo riprendere i kg che si hanno persi nella dieta lampo, anche nell’arco di tempo brevissimo.

Le diete rapide più diffuse

Le diete lampo sono onnipresenti e diffuse nel web. Ma quali sono le più diffuse?

  • La dieta del limone. La dieta lampo del limone è molto diffusa e comune, è una proposta che dovrebbe aiutare a perdere peso grazie al suo potere drenante e all’effetto detox. Ma si tratta di una dieta estremamente limitante, non adatta a chi ha problemi di acidità o allo stomaco, e comunque non c’è evidenza che il limone assunto in queste quantità aiuti a perdere peso.
  • Dieta della banana. Inventata da un farmacista giapponese, non ha alcuna evidenza scientifica. Infatti è una delle più contestate da parte dei nutrizionisti.
  • La dieta del riso. La dieta del riso è una dieta lampo che promette un dimagrimento rapido mangiando riso bianco e rosso, accompagnato da verdure e via dicendo. Ma, come spiegano gli esperti, il riso ha le stesse kcal della pasta. Si tratta di un ottimo alimento se bilanciato, qui se ne fa un abuso.

I fattori da considerare nella dieta

Questi sono solo alcuni dei fattori che influenzano concretamente il funzionamento di una dieta e che possono quindi impattare anche sull’opportunità di iniziarla. L’assunzione di certo cibo in luogo di altro dipende ad esempio dalla capacità dell’organismo di metabolizzarlo e di bruciare i grassi. La quantità di calorie ingerite dipende da tutti questi fattori.

Una persona che non ha cognizione in fatto di dieta non può certo consigliarvi quale regime alimentare sia meglio per voi. L’obbiettivo del dimagrimento non dovrebbe mai superare l’obbiettivo di avere un corpo sano ed in salute e questo spesso in molti lo dimenticano. Perdere peso e perdere salute non è certo un bel risultato, anzi: ecco perché bisogna abbandonare le diete del web e seguire sempre il consiglio di un esperto.

Spesso le diete che promettono risultati immediati sono ipocaloriche, fanno assumere molte meno calorie di quelle necessarie e possono impattare sulla nostra salute. Rivolgersi ad un nutrizionista consente di evitare ogni tipo di rischio nell’impostare il regime migliore per sè.Insomma, c’è in gioco la salute, per questo motivo se si vuole perdere peso bisognerebbe sempre fare rifermento ad un esperto: un nutrizionista, ad esempio.

Leave a comment